SkillSea

Il ruolo di Consorzio 906:
Assistenza tecnica

Il progetto “SkillSea”, promosso da un consorzio di 27 organizzazioni provenienti da 16 Paesi europei diversi, favorirà la cooperazione a livello europeo tra industria marittima, centri di formazione e Autorità di settore al fine di individuare i bisogni formativi e promuovere lo sviluppo di un piano di azione di lungo termine in grado di contenere una serie di raccomandazioni e linee guida per una roadmap pan-europea volta all’adozione di un sistema delle competenze marittime sostenibile e a
prova di futuro. Questo creerà condizioni di parità a livello europeo per gli standard di formazione, “SkillSea” svilupperà pacchetti di apprendimento misto, i cui contenuti includeranno competenze digitali (che riflettono i cambiamenti nel settore e le nuove forme di apprendimento), competenze green (che riflettono il green approach della navigazione), competenze trasversali e conoscenza della scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM).

Obiettivi

  • Sviluppare una strategia comune per l’istruzione e la formazione “a prova di futuro” dei professionisti del settore marittimo, sia a bordo che a terra
  • Promuovere la cooperazione europea per garantire una formazione marittima di alta qualità e rispondente alle esigenze del mercato
  • Contribuire a rendere il settore marittimo più attraente
  • Garantire la sostenibilità dell’industria marittima europea attraverso un sistema di identificazione delle competenze marittime a livello europeo

I numeri di SkillSea


27

organizzazioni promotrici

16

Paesi europei diversi

4

anni di attività

4

milioni di euro di contributo europeo

    I partner di SkillSea

    FORMARE – Polo Nazionale Formazione per lo Shipping, STC Group (STC), ECSA – European Community Shipowners’ Associations, ETF – European Transport Workers’ Federation, NTNU, SIMAC – Svendborg International Maritime Academy, Eugenides Foundation – Idryma Evgenidoy, EMERA – Estonian Maritime Academy of Tallinn University of Technology, HSB – Hochschule Bremen, Faculty of Maritime Studies – University of Rijeka, Cork Institute of Technology, Fleetwood Blackpool and The Fylde College – Fleetwood Nautical Campus, LJMU – Liverpool John Moores University, HSBA – Hamburg School of Business Administration, Panepistimio Aigaiou – University of the Aegean, Constanta Maritime University, ENSM – École Nationale Supérieure Maritime, Escuela de Ingenierías Marina, Náutica y Radioelectrónica – University of Cadiz, SEA Europe, ESA – Enterprise Shipping Agency, Nautilus International, Danish Shipping, Danish Maritime Authority, Stena Line Scandinavia AB, SLN – Romanian Seafarers Free Union from Merchant Fleet, Poland Seafarer’s Union, SGMer – Secrétariat Général de la Mer.

    Attività

    • 1. Identificazione per individuare le competenze

      • L’identificazione/il mapping dei bisogni formativi nel settore marittimo, al fine di individuare le nuove competenze del settore e formulare pacchetti formativi innovativi e rispondenti alla domanda del mercato

      2. Istruzione e formazione a prova di futuro

      • La progettazione e la distribuzione di pacchetti educativi delle figure marittime e la facilitazione della mobilità dei lavoratori nel settore marittimo, prevedendo anche dei piloting per testare all’interno e all’esterno della partnership tali modelli formativi
      Condividi nei tuoi canali social
    • 3. Strategia

      • Lo sviluppo di una strategia pan-europea sulle future figure marittime basandosi su statistiche, dati, ricerche per individuare una strategia di insieme
      • Lo sviluppo di una piattaforma online di cooperazione che avrà la funzione di condividere il know-how e informazioni di settore utili e concepita quindi come un tool digitale sostenibile, strutturata sulla base dei risultati delle prime due attività

      4. Sensibilizzazione e mobilitazione delle parti interessate

      • La sensibilizzazione, la disseminazione e la promozione delle carriere marittime e dei modelli formativi a livello nazionale, regionale ed europeo sia nel settore di competenza che nel settore pubblico
      • Lo sviluppo di un network di stakeholders
      Condividi nei tuoi canali social
    • 5. Implementazione

      • L’attuazione dei risultati a livello nazionale, regionale ed europeo attraverso il coinvolgimento di stakeholders di settore, autorità pubbliche, stakeholders esterni, training centres
      • La partecipazione e l’organizzazione di meeting/cluster di settore
      • Lo sviluppo di un piano di azione di lungo termine in grado di contenere una serie di raccomandazioni e linee guida istituendo una roadmap pan-europea per una strategia delle competenze sostenibile e per garantire quindi la scalabilità del progetto

      6. Gestione della qualità e del progetto

      Condividi nei tuoi canali social

    Timing

    Gen 2019 - Dic 2022

    Budget

    € 3.996.555 costo totale
    € 3.996.555 contributo UE

    La cooperazione europea per rendere l'istruzione e la formazione dei professionisti marittimi a prova di futuro

    Ultime news

    Consorzio 906 parte attiva del dialogo transfrontaliero sul GNL

    Consorzio 906 parte attiva del dialogo transfrontaliero sul GNL

    È attualmente in corso a Livorno il Comitato di Pilotaggio dei progetti PROMO GNL, SIGNAL e TDI RETE-GNL, tutti ricadenti...

    Leggi tutto

    Al via la rete italiana del GNL, futuro del trasporto multimodale

    Al via la rete italiana del GNL, futuro del trasporto multimodale

    Consegnati a Pisa due serbatoi criogenici per la prima infrastruttura mobile dedicata al trasporto del gas naturale liquefatto nel Mar Mediterraneo...

    Leggi tutto