Picasso

Il ruolo di Consorzio 906:
Segreteria di progetto e assistenza tecnica

Il progetto “Picasso” (Preventing Incidents and Accidents by Safer Ships in the Oceans) mira a realizzare un trasporto marittimo moderno e ben sviluppato, con una forza lavoro ben addestrata e aggiornata che consenta al settore di diventare più verde, più sicuro, più efficiente e sostenibile. È un’iniziativa parte delle Autostrade del Mare che studia e testa soluzioni ICT efficaci, ma tenendo in considerazione l’elemento umano. Basandosi sui risultati delle precedenti iniziative sostenute dall'UE,
come Monalisa 2.0, l'azione contribuisce a definire il quadro globale della politica del trasporto marittimo dell'UE e a raggiungere alcuni degli obiettivi delle Autostrade del Mare, tra cui il miglioramento della sicurezza delle attrezzature, l’aumento della sicurezza sul lavoro, lo sviluppo di nuovi strumenti per fornire risposte più intelligenti ed efficienti e migliorare l’efficienza delle procedure di evacuazione.

Obiettivi

  • Miglioramento della sicurezza delle attrezzature sulle navi
  • Aumento della sicurezza sul luogo di lavoro
  • Sviluppo di nuovi strumenti per fornire risposte più intelligenti ed efficienti
  • Miglioramento dell’efficienza delle procedure di evacuazione

I numeri di Picasso


1

evacuazione di massa di prova nel porto de La Valletta (Malta)

5

partner dell’iniziativa

30

mesi di attività

>3,8

milioni di euro investiti

    I partner di Picasso

    Consorzio 906, Consorzio CTMI, Costa Crociere, IB Software & Consulting, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

    Attività

    • 1. Sicurezza a terra e sicurezza a bordo

      Studiare e testare nuovi strumenti e soluzioni per le condizioni di sicurezza e di sicurezza a terra e a bordo, ovvero i sistemi di comunicazione portuale e le loro attività di controllo e monitoraggio, ma anche per affrontare i problemi di comunicazione a bordo delle navi.
      – Veicoli senza nome nei porti
      – Condivisione dei dati da bordo a terra tramite ICT

      Condividi nei tuoi canali social
    • 2. Simulazioni di emergenza

      Verificare le situazioni di emergenza, proponendo nuove soluzioni e procedure per una reazione alle emergenze migliore, più rapida ed efficiente.
      – Applicazioni di sicurezza basate sul comportamento
      – Evacuazione di massa di prova nel porto de La Valletta (Malta)

      Condividi nei tuoi canali social
    • 3. Addestramento e fattore umano

      Garantire la formazione necessaria del personale di trasporto marittimo come strumento chiave per prevenire gli incidenti, attraverso lo sviluppo di sistemi innovativi per la sicurezza e la formazione.
      – Rilevamento di uomini in mare attraverso ICT
      – Serious games per la formazione dell’equipaggio
      – Corsi di gestione delle emergenze
      – Corso avanzato di vigili del fuoco in porto

      Condividi nei tuoi canali social
    • 4. Project management e comunicazione

      Attuare in maniera compiuta il progetto e assicurare che i suoi risultati siano diffusi a tutti i soggetti interessati.

      Condividi nei tuoi canali social

    Timing

    Gen 2016 - Giu 2018

    Budget

    € 3.848.834 costo totale
    € 1.924.417 contributo UE

    Lo studio e il test di soluzioni ICT per rendere il trasporto marittimo più moderno e ben sviluppato

    Ultime news

    Al via la rete italiana del GNL, futuro del trasporto multimodale

    Al via la rete italiana del GNL, futuro del trasporto multimodale

    Consegnati a Pisa due serbatoi criogenici per la prima infrastruttura mobile dedicata al trasporto del gas naturale liquefatto nel Mar Mediterraneo...

    Leggi tutto