E-Impact

Il ruolo di Consorzio 906:
Assistenza tecnica

Il progetto “E-Impact” consiste nell'attuazione di un sistema di e-Freight (ossia di completa digitalizzazione dei documenti cartacei relativi alle spedizioni) e l’infrastruttura di e-Delivery in Italia, Polonia e Portogallo, lungo i tre corridoi TEN-T Atlantico, Mediterraneo e Baltico-Adriatico, con l'obiettivo di semplificare e ridurre il costo dello scambio di informazioni tra i diversi attori e le diverse modalità di trasporto lungo la catena logistica. Questo porterà a un trasporto merci più efficiente e meno
inquinante e faciliterà l'uso di soluzioni multimodali. L’iniziativa coinvolge i porti centrali di Trieste in Italia, Danzica, Gdynia, Szczecin e Świnoujście in Polonia, Leixões e Lisbona in Portogallo, e fornisce un kit di strumenti per l'adozione di e-Freight e una valutazione della fattibilità dell’e-Freight PPP, stimando i requisiti tecnici, finanziari e legali delle singole parti interessate, a livello di corridoio e attraverso i tre corridoi della rete.

Obiettivi

  • Migliorare l’efficienza, condividendo i dati di pianificazione ed esecuzione per sincronizzare il trasporto intermodale e ottimizzare il caricamento
  • Ridurre i costi, automatizzando lo scambio di dati tra i diversi sistemi delle parti interessate, comprese le dogane e le amministrazioni
  • Aumentare gli affari, massimizzando l'utilizzo delle infrastrutture, dei veicoli e delle risorse logistiche nei corridoi target

I numeri di E-Impact


3

Paesi europei coinvolti: Italia, Polonia e Portogallo

3

corridoi TEN-T oggetto dell’azione

4

business case concreti sviluppati

36

mesi di attività

    I partner di E-Impact

    Administração dos Portos do Douro, Leixões e Viana do Castelo, BCT Gdynia, DBA Lab, EMT – Europe Multipurpose Terminals, Insight8, Instytut Logistyki i Magazynowania, Link University Campus, Porto de Lisboa, Qumak, RAM – Rete Autostrade Mediterranee.

    Attività

      • Realizzazione di studi che valutano la fattibilità economica delle soluzioni di e-Freight sulle singole parti interessate, a livello di corridoio e tra i diversi corridoi della rete centrale
      • Predisposizione di linee guida e requisiti per la migrazione a e-Freight da sistemi e architetture attuali, condivisi e coerenti con le iniziative di e-Freight svolte a livello europeo
      • Sviluppo di 4 business case concreti con il coinvolgimento dei principali stakeholder coinvolti (spedizionieri, fornitori di servizi logistici ed autorità) che beneficeranno dell’implementazione delle politiche e-Freight
      Condividi nei tuoi canali social

    Timing

    Lug 2015 - Giu 2018

    Budget

    € 3.900.000 costo totale
    € 1.950.000 contributo UE

    L’attuazione di un sistema di e-Freight e di un’infrastruttura di e-Delivery in 3 Paesi europei

    Ultime news

    Inaugurata la stazione di rifornimento C-LNG di Sommacampagna (Verona), nodo centrale della rete di GAINN4MED

    Inaugurata la stazione di rifornimento C-LNG di Sommacampagna (Verona), nodo centrale della rete di GAINN4MED

    È stata ufficialmente inaugurata sabato 1° giugno la stazione di rifornimento GNC/GNL di Sommacampagna (Verona). L’impianto, di proprietà di Dalla...

    Leggi tutto

    Progetto Interreg PROMO-GNL: conclusa positivamente la collaborazione con Liguria Ricerche

    Progetto Interreg PROMO-GNL: conclusa positivamente la collaborazione con Liguria Ricerche

    Consorzio 906 ha concluso i lavori di supporto tecnico alla Regione Liguria, in qualità di consulente di Liguria Ricerche, realizzando uno...

    Leggi tutto

    Consorzio 906 parte attiva del dialogo transfrontaliero sul GNL

    Consorzio 906 parte attiva del dialogo transfrontaliero sul GNL

    È attualmente in corso a Livorno il Comitato di Pilotaggio dei progetti PROMO GNL, SIGNAL e TDI RETE-GNL, tutti ricadenti...

    Leggi tutto